Lingua smart, smart lingua

Piccolissimo frammento delle «co-occorrenze» della parola ‘smart’ nei giornali italiani del 2022.

Quante decine di espressioni italiane ammuffiscono in soffitta, diventano desuete, si atrofizzano, a causa dell’abitudine ossessiva degli italiani del secolo XXI di vomitare la parola «smart» in ogni occasione?
Si arricchisce oppure si intorpidisce, una lingua, in questa maniera?